Il massaggio tradizionale Thai è l’arte di toccare alcuni punti che si trovano su linee invisibili chiamate “10 linee del massaggio Thai”.

Tutte queste linee si trovano a 2 cm sotto la pelle e si diramano in tutto il corpo. Quando questi punti vengono lavorati con: pressioni, sfioramenti e sfregamenti vengono stimolati tutti gli organi interni. Il massaggio Thai è composto da :

  • pressioni che operano molto profondamente sul sistema linfatico e circolatorio determinando immediatamente risultati visibili come il drenaggio di liquidi, pelle più liscia elastica e luminosa. Riducendo il ristagno dei liquidi abbiamo una riduzione importante delle infiammazioni, della cute e della cellulite. Operando in tal modo sul sistema linfatico andiamo a sollecitare il sistema immunitario ed eliminare tossine;
  • posizioni Yoga e stretching che permettono il lavoro su canali energetici, muscoli, tendini e legamenti. Gli allungamenti aumentano la flessibilità la capacità di movimento e l’equilibrio.

Il Thai a differenza delle altre tecniche di massaggio viene eseguito su un futon imbottino di 100% cotone naturale disposto a falde, non a fiocchi. Questa tecnica presa dalla tradizione giapponese assicura un materasso comodo, la morbidezza del cotone viene infatti supportata da una sapiente disposizione, che: accoglie anche le più piccole curve del corpo. Il cotone consente inoltre di evitare problematiche di tipo allergico.

Il massaggio Thailandese viene ricevuto da vestiti senza l'utilizzo di olii idratanti, è consigliabile un vestiario comodo e leggero che copra l'intero corpo.